14-Agosto-2020

Le Isole Canarie tornano a dirti CIAO

Abbiamo lavorato intensamente per riaprire questa meta turistica in modo tale da garantire a chi ci visita le massime condizioni di sicurezza, igiene e qualità.


La maggior parte degli hotel ha già aperto le porte o lo farà presto, come del resto le principali attrazioni turistiche, i negozi e i ristoranti. 

Se hai intenzione di visitare prossimamente le nostre isole, dai un'occhiata alle informazioni utili che ti proponiamo di seguito.

1Chi può volare alle Isole Canarie? È previsto l'obbligo di quarantena per i viaggiatori?

Attualmente, è possibile raggiungere le isole da qualsiasi Paese dello Spazio Schengen. In questo momento, la Spagna non applica alcun obbligo di quarantena ai viaggiatori internazionali (ricorda di controllare le condizioni vigenti nel tuo Paese al ritorno dalle vacanze).

2Quali compagnie aeree volano alle Isole Canarie quest'estate?

Le compagnie aeree che quest'estate offrono collegamenti diretti con l'arcipelago sono:

3Devo sbrigare qualche pratica specifica prima di partire? Quali misure di sicurezza verranno applicate in aeroporto e/o in aereo?

Per tutelare la salute di tutti, il governo spagnolo ha attuato una serie di misure di controllo sanitario, applicabili a tutti i passeggeri:

 

  • Prima della partenza: a partire da 48 ore prima dell'arrivo in Spagna, dovrai compilare in modo elettronico un modulo di salute pubblica tramite SPAIN TRAVEL HEALTH-SpTH per ottenere così un codice QR personale. 
  • All'aeroporto di partenza: dovrai mostrare il tuo codice QR ai controlli di sicurezza (stampalo o scaricalo sul cellulare).
  • All'aeroporto di arrivo: una volta arrivato nelle isole, ti si misurerà la temperatura. Qualora fosse uguale o superiore a 37,5ºC dovrai sottoporti a un controllo medico.

 

Ricorda che all'interno dell'aeroporto e durante tutto il volo è obbligatorio indossare la mascherina e seguire tutte le misure di sicurezza indicate sia dalla compagnia aerea che dalle autorità aeroportuali.

Se possibile, ti consigliamo di effettuare il check-in on-line per evitare inutili pratiche in aeroporto. Tieni altresì conto che molte compagnie aeree non consentono più il bagaglio a mano in cabina, salvo una borsa personale che ci stia sotto il sedile.

4Posso raggiungere le Isole Canarie in crociera?

Attualmente no, ma tra poco esisterà nuovamente questa possibilità. È infatti probabile che in autunno siano disponibili le prime crociere con scalo alle Isole Canarie con rigorose misure di pulizia e igiene (mascherina, gel idroalcolici, maggiore frequenza della pulizia, disinfezione delle calzature), oltre a speciali procedure per l'imbarco e lo sbarco che garantiscono la sicurezza dei passeggeri e dell'equipaggio.

5Posso muovermi liberamente da un'isola all'altra?

Certo! Uno dei grandi vantaggi del nostro arcipelago risiede proprio nella possibilità di conoscere diverse isole in una sola visita. Essendo tra l'altro molto diverse l'una dall'altra, il viaggio risulta molto più arricchente e interessante.

Gli spostamenti tra le isole sono ormai completamente ripristinati, con collegamenti giornalieri che permettono di viaggiare da qualsiasi isola a un'altra senza difficoltà, sia in aereo che in traghetto. Binter e Canaryfly sono le compagnie aeree con cui è possibile spostarsi da un'isola e l'altra, mentre Fred Olsen e Armas sono le compagnie di navigazione che coprono tali tragitti.

6Cosa devo sapere prima di arrivare alle Isole Canarie? Misure di sicurezza.

Nelle Isole Canarie nel corso degli ultimi mesi ci siamo sforzati al massimo affinché tu possa venirci a trovare e goderti in massima tranquillità e sicurezza le vacanze. 

Per questo motivo, ti consigliamo di scaricare sul cellulare l'app di avviso di contagi RadarCOVID, disponibile sia per IPhone che per Android. In base alla tua posizione, l'app ti comunicherà il rischio di esposizione a COVID-19.

Inoltre, è importante che tu conosca le principali misure attuate per garantire il tuo benessere.

 

Misure di carattere generale:

  • Uso obbligatorio della mascherina per adulti e bambini di età superiore ai 6 anni per la strada, all'aperto e nei luoghi pubblici al chiuso, ad eccezione dei locali in cui si consumano alimenti, durante la pratica di attività fisiche e/o in caso di disabilità o malattie respiratorie. 
  • Distanza interpersonale (minima di 1,5 metri).
  • Promozione dell'uso di prodotti per l'igiene personale (saponi e gel idroalcolici).
  • Adeguata pulizia e disinfezione di tutti gli stabilimenti e i materiali di attività (in particolar modo, in bagni e aree analoghe di uso comune).

 

Misure specifiche:

  • Per la strada, all'aperto e in luoghi pubblici al chiuso è obbligatorio indossare la mascherina, indipendentemente dalla distanza di sicurezza interpersonale di 1,5 metri. 

Inoltre, è vietato fumare e utilizzare dispositivi per l'inalazione del tabacco a meno che non sia possibile garantire una distanza di 2 metri. 

  • Mezzi di trasporto pubblico e/o collettivo. L'uso della mascherina è obbligatorio per adulti e bambini oltre i 6 anni di età, salvo in caso di disabilità o malattie respiratorie. Sugli autobus turistici i posti sono assegnati.
  • Alloggi turistici. L'indice di affollamento degli spazi comuni è limitato in base al distanziamento sociale richiesto. Analogamente, si limita il numero massimo di partecipanti ad attività di animazione e lezioni di gruppo. Potrai trovare servizi a buffet che prevedono l'assistenza di personale addetto alla preparazione individuale dei piatti o che funzionano in modalità self-service con apposite separazioni negli espositori degli alimenti.
  • Spiagge, piscine e altri spazi naturali. L'uso della mascherina è obbligatorio per accedere a spiagge e piscine, nonché durante qualsiasi spostamento o passeggiata. Non vige l'obbligo della mascherina solamente quando si fa il bagno e quando si rimane in un determinato spazio, purché non ci si sposti e si mantenga la distanza di sicurezza consigliata. 

In determinate spiagge particolarmente frequentate è previsto un indice di affollamento specifico (4 m2 per persona) atto a limitare la permanenza e l'accesso al fine di garantire il mantenimento della distanza interpersonale. Nel caso delle piscine naturali l'indice di affollamento si calcola in base alla superficie dello specchio d'acqua. È obbligatorio mantenere una distanza di due metri tra gruppi di sdraio e ombrelloni, nonché la rispettiva disinfezione tra un cliente e l'altro. Infine, è aumentata la frequenza della pulizia di bagni, docce e lavapiedi. 

Per quanto riguarda l'utilizzo delle piscine, l'indice di affollamento previsto dipende dal numero di sdraio. In particolare, queste ultime si dispongono rispettando la separazione interpersonale tra unità familiari e si disinfettano ogni giorno.

Nelle aree naturali fuori dai centri abitati si esclude l'obbligo di indossare una mascherina, purché si mantenga la distanza di sicurezza interpersonale prevista.

  • Ristoranti. La distanza minima tra tavoli, gruppi di persone o rispetto al bancone del bar è di 1,5 metri, mentre il numero massimo di persone sedute a un tavolo o appartenenti a un gruppo è pari a dieci. Si sono eliminati articoli per self-service e/o di uso comune, come portatovaglioli, zuccheriere o menu cartacei sostituiti invece da codici QR, poster o altri mezzi simili. Prima di fare accomodare i commensali, si procede alla pulizia e disinfezione dei tavoli.
  • Centri di interesse turistico e visite guidate. È necessario prenotare in anticipo (nella maggior parte dei casi via e-mail) per via degli indici di affollamento previsti. Nei citati centri i percorsi sono a senso unico per evitare incroci e agglomerazioni. Si incoraggia l'uso di cuffie personali per le audioguide, che vengono disinfettate dopo ogni utilizzo.
  • Acquisti. Ogni volta che un cliente si prova un capo di abbigliamento si provvede a disinfettare quest'ultimo, nonché i camerini. I sistemi di ventilazione stabiliti garantiscono un sufficiente ricambio d'aria. Si consiglia di pagare con carta di credito.
  • Attività culturali ed eventi. Per il momento, la gamma di eventi è limitata, ma un po' alla volta si ristabilirà il consueto programma di attività dell'arcipelago. In cinema, teatri e simili, i posti sono assegnati per nuclei familiari conviventi. Inoltre, il personale di sicurezza controlla costantemente le zone di accesso e le aree circostanti per garantire la distanza interpersonale.
  • Spa e centri benessere. Questi stabilimenti prevedono sempre dei protocolli igienici molto rigorosi, che in seguito alla pandemia sono diventati ancora più severi. In tali strutture vige un indice di affollamento, per cui vi si accede solo su prenotazione ed è obbligatorio utilizzare un asciugamano o un accappatoio.
  • Palestre e attività sportive. Per garantire la distanza interpersonale è previsto un indice massimo di partecipanti pari a 25, nel caso delle attività di gruppo al chiuso, o 30, per le attività all'aperto. I clienti hanno a disposizione materiale per la disinfezione delle macchine e di altri materiali utilizzati all'interno di dette strutture. È obbligatorio utilizzare un asciugamano. Sono previsti appositi sistemi di ventilazione per garantire un ricambio frequente dell'aria.
  • Campi da golf. Sono ammesse le partite a 4 purché si rispetti la distanza interpersonale e non si consenta alcuna manipolazione della palla del giocatore da parte del caddie o di compagni di gioco. I golf cart vengono disinfettati prima di ogni uso e ammettono al massimo due persone.
  • Vita notturna. Possono aprire solo i locali che dispongono di uno spazio all'aperto e che rispettano un indice massimo di affollamento pari al 75%. Si possono consumare bevande e altri alimenti solo al tavolo (non al bancone) e non si ammettono ancora le piste da ballo.
  • Turismo attivo. Le attività di turismo attivo all'aperto comportano pochi rischi e sono solitamente svolte in gruppi ristretti. In ogni caso, è vietato condividere attrezzature sportive per uso individuale e sono previsti specifici protocolli di pulizia e disinfezione.

7Quali misure di protezione personale devo adottare per prevenire un contagio?

Il Governo delle Isole Canarie raccomanda a tutti i cittadini di adottare le seguenti misure di protezione personale:

  • Lavare con frequenza le mani con acqua e sapone o gel idroalcolico.
  • Quando si tossisce o starnutisce, coprire bocca e naso con dei fazzoletti usa e getta, quindi gettare questi ultimi nelle immondizie.
  • Rispettare un distanziamento sociale di almeno 1,5 metri rispetto alle persone con cui non si convive (indipendentemente che manifestino dei sintomi).
  • Indossare una mascherina per la strada, all'aperto e in luoghi pubblici al chiuso.

Evitare qualsiasi tipo di riunione o assembramento in spazi privati con oltre 10 persone non conviventi, indipendentemente che si possa garantire la distanza di sicurezza.

8Cosa devo fare se durante il soggiorno alle Isole Canarie dovessero comparire dei sintomi?

Se manifesti dei sintomi quali tosse, febbre, affanno o malessere generale, isolati nel tuo alloggio e chiama il numero 900 112 061 per ricevere indicazioni di orientamento e il contatto del centro sanitario competente.

Quando ti rechi in un centro sanitario ricorda di indossare la mascherina ed evita di toccare qualsiasi superficie.  

Inoltre, poiché la tua salute e il tuo benessere sono le massime priorità, se non hai un'assicurazione sanitaria, alle Isole Canarie ti offriamo una polizza AXA gratuita che coprirà tutte le spese da COVID-19. Consulta tutte le prestazioni incluse, facendo clic qui.

Norme di igiene e sicurezza:

Lavamanos

Lavare frequentemente le mani con acqua e sapone o con gel idroalcolico

Toallitas

Quando si tossisce o starnutisce coprire la bocca e il naso con fazzoletti monouso da e gettarli nella spazzatura

Distancia de seguridad

Mantenere una distanza sociale di almeno 1,5 metri con persone con cui non si convive (con o senza sintomi)

Barbijo

L'uso della mascherina è obbligatorio sui mezzi pubblici, per la strada, all'aperto e in luoghi pubblici al chiuso, indipendentemente che si possa garantire il rispetto del distanziamento sociale di 1,5 metri.

In caso di comparsa di sintomi, chiamare al telefono:

900 112 061

Fiebre

Febbre

Tos

Tosse

Falta de aire

Mancanza d'aria