NOTIZIE DI ULTIM’ORA |

Coronavirus (Covid-19)

Cosa fare a dicembre alle Isole Canarie?

L'ultimo mese dell'anno merita di essere vissuto nel migliore dei modi, con un addio in grande stile. Dicembre, nelle Isole Canarie, è caratterizzato da un Natale più caldo del solito, con una temperatura media di 22º C, festeggiamenti all'aperto, 8 ore di sole al giorno, concerti sotto le stelle e, naturalmente, qualche bagnetto in spiaggia. Forse non il Natale più tipico, ma perché non iniziare una nuova tradizione?

Contenido

Andare in vacanza in inverno non significa rinunciare al sole. In pieno dicembre, invece dei pupazzi di neve, il viaggiatore può trovare un impressionante presepe di sabbia in una delle migliori spiagge urbane d'Europa, quella di Las Canteras (Gran Canaria). A Tenerife, invece, si può assistere al tradizionale concerto della notte di Natale, all'aperto e in riva al mare. Una serata magica che è diventata un grande classico di queste feste.

 

Contenido

Nelle Isole Canarie l'imposta sui consumi è solo del 7%, un'aliquota molto inferiore a quella del resto d'Europa. Ecco perché è consigliabile approfittare delle festività natalizie per fare acquisti al miglior prezzo nelle zone commerciali delle isole o in un qualche mercatino all'aperto – numerosi nei capoluoghi grazie al bel tempo - dove è possibile acquistare regali e particolari souvenir: pezzi d'artigianato, specialità delle isole, bigiotteria o accessori diversi e originali.

 

Contenido

Viaggiare alle Isole Canarie a dicembre significa assaporare i dolci e i dessert tipici di ogni zona, di ogni isola. Senz’altro il più popolare ed assolutamente immancabile sulla tavola di Natale è la “trucha” ripiena di patata dolce gialla, senza dimenticare il formaggio di mandorle di El Hierro, i “cagajones” di patate dolci di Gran Canaria, gli “alfajores” di La Gomera, i “mantecados” di vino, i biscotti alle mandorle di La Palma e il torrone artigianale, che vantano una lunga tradizione in alcune isole.

Contenido

Le Isole Canarie sono uno dei posti migliori per godersi, a metà dicembre, le Geminidi, una delle piogge di meteore più luminosa dell'anno. Per vederle, non c’è bisogno del telescopio, poiché possono essere osservate ad occhio nudo. Basta posizionarsi in un luogo buio, fissare lo sguardo su un'area del cielo e restare a guardare qualche minuto per individuarle. E se puoi farlo da una delle tre riserve Starlight protette dall'inquinamento luminoso, a La Palma, Fuerteventura o sulla vetta di Tenerife, molto meglio.