NOTIZIE DI ULTIM’ORA |

Coronavirus (Covid-19)

Cosa fare a settembre alle Isole Canarie?

Sebbene settembre significhi, di solito, la fine delle vacanze, con il ritorno a scuola e al lavoro, alle Isole Canarie c'è ancora molto da divertirsi. Nel nono mese dell'anno, che segna la transizione tra l'estate e l'autunno, troviamo in media 27º C, una temperatura perfetta per godersi tranquillamente il sole, la spiaggia e una pluralità di attività all'aperto che si possono svolgere nelle 11 ore di sole al giorno. Luce in abbondanza per passeggiare tra i vigneti, approfittando che è epoca di vendemmia, e partecipare alle feste patronali di Gran Canaria, Lanzarote e Fuerteventura.

Contenido

L'origine dei vigneti delle Isole Canarie risale all'arrivo dei conquistatori, tra il XIV e il XV secolo. Furono loro a portare un gran numero di vitigni che, nel tempo, si sono evoluti ed adattati al clima così caratteristico delle isole. Tra tutti, la malvasia vulcanica e il listán nero sono quelli che hanno maggiormente contribuito alla fama di cui godono attualmente i vini dell'arcipelago.

Contenido

Sebbene inizi ufficialmente l'autunno, le piacevoli temperature delle Isole Canarie permettono di continuare a realizzare in autunno le attività tipiche dei mesi estivi: fare un bel tuffo, praticare sport acquatici, cenare all'aperto... L'eccezionale clima delle Canarie ti invita a passeggiare lungo la costa, scoprire le spiagge incontaminate o salpare in barca per avvistare balene e delfini.

Contenido

Chiamate così per la loro patrona, la Madonna del Pino, sono le feste più importanti del comune di Teror, e anche di Gran Canaria. Secondo la leggenda, l'immagine della Madonna apparve improvvisamente su un gigantesco pino che cresceva nella piazza del paese. La festa legata alla sua immagine è diventata una grande “romería” e gli ex pellegrini sono ora “romeros” che arrivano al centro del paese su carri carichi di prodotti della terra, che offrono alla Vergine nella sua splendida basilica, tra il suono della “parrandas”, i balli e la gioia delle migliaia di persone che ogni anno, immancabilmente, si presentano all'appuntamento.

 

 

Contenido

Sono le feste della patrona di Lanzarote, la Madonna Addolorata, conosciuta sull'isola anche come la Madonna dei Vulcani. La sua “romería”, uno degli eventi principali delle feste di Tinajo, riunisce centinaia di pellegrini da tutta l'isola a Mancha Blanca, dove si trova il suo eremo. Tra devozione, folklore e gioia incontenibile, i partecipanti marciano a piedi, indossando i loro migliori costumi tipici e trascinando carri carichi di offerte per la Madonna e di bevande e viveri per il viaggio. Una volta raggiunta la destinazione, inizia la festa: “timples”, “folías”, formaggio, vino locale e la tradizionale danza del pellegrino. Una degna conclusione per una grande giornata di festa.

Contenido

In questo mese, precisamente il terzo sabato di settembre, si celebrano le feste patronali di Fuerteventura in nome della Madonna della Roccia, tra le più antiche delle Isole Canarie che, come raccontano le antiche cronache, emerse dall'interno di una roccia impossibile da rompere, finché San Diego non ne indicò il punto esatto ed essa si spezzò. La sua venerazione, come non può essere altrimenti, si svolge con una grande “romería”, tra il suono di “timples”, chitarre e canti che accompagnano la Madonna fino all'eremo che porta il suo nome, a Vegas del Río.