NOTIZIE DI ULTIM’ORA |

Coronavirus (Covid-19)

Gran Valle

Sentiero attraverso il Parco Naturale di Jandía
Una pista di terra che unisce Morro Jable con Jandía segna l’inizio di un percorso spettacolare e di grande valore naturale. È il sentiero che ha origine ai piedi della Gran Valle, al sud Fuerteventura, e muore nella sempre bella e selvaggia spiaggia di Cofete. Una camminata tollerabile, di due ore e mezza, nella quale si va disegnando il paesaggio di colori cangianti che regala il Parco Naturale di Jandía, attraverso uno dei suoi massicci più importanti, e insieme, casa di un gioiello botanico dell’isola: il cardone di Jandía.
Wandern in einem Tal voller Balsam- Wolfsmilch und Raubvögeln
La rotta, di quasi sei chilometri e mezzo, ha inizio dal pendio nord del burrone, tra cardoni e tabaiba. Un impressionante muro che si erige in solitario nel corso della Gran Valle, attraversandola da lato a lato, precede i resti di un villaggio aborigeno. Quasi senza sentirlo si sale fino al passo, dove inizia una gradevole discesa dal pendio sud, fino all’infinita e bella spiaggia di Cofete. Natura allo stato puro che contrasta con l’enigmatica casa Winter, con il casolare, e con un antico cimitero sulla sabbia. Un paesaggio di silenzi e aridità
Length
6,4 km
Localidad
Pájara

TENERIFE

TENERIFE

GRAN CANARIA

GRAN CANARIA

FUERTEVENTURA

FUERTEVENTURA

LANZAROTE

LANZAROTE

LA GRACIOSA

LA GRACIOSA

LA GOMERA

LA GOMERA

LA PALMA

LA PALMA

EL HIERRO

EL HIERRO
No te lo puedes perder
Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
Gran Valle

Questa valle è quella tipica del settore di sottovento della penisola di Jandía. Presenta forma a U e fondo relativamente pianeggiante. È abbastanza profonda e corta, infatti fin dall'inizio del sentiero è possibile vederne la testata, attraversando la quale passeremo sull'altro versante della penisola di Jandía.

Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
Il cardo di Jandía

Il cardo di Jandía, uno dei gioielli botanici di Fuerteventura, possiede una delle sue concentrazioni più importanti nella Gran Valle. Si distingue subito per l'aspetto di tozzo cactus provvisto di una grande quantità di spine e molto ramificato sin da terra. Ha sviluppato un grande adattamento alla siccità e può vivere anche per diversi anni senza acqua. Si tratta di una specie protetta perché in pericolo di estinzione ed è anche il simbolo vegetale di Fuerteventura.

Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
Una parete misteriosa

Gran Valle fu uno dei luoghi in cui si sviluppò l'allevamento, ma anche l'attività agricola, della quale restano ancora visibili parti di alcuni muri. Ma l'elemento di maggior impatto è una parete che inspiegabilmente attraversa da una parte all'altra l'alveo del torrente. Barriera per il controllo delle greggi? Segnale di un confine territoriale? Non vi è risposta per questo muro che si erge solitario.

Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
L'antico villaggio

Questo complesso di case di pietra a secco che occupa l'area centrale del tratto medio-alto del torrente, è sicuramente un vestigio di un insediamento aborigeno riutilizzato e modificato dopo la Conquista. Sull'altro pendio del torrente c'è una fonte che spiega la presenza di questo villaggio, in cui è possibile differenziare le strutture destinate ad uso abitativo dai recinti per il bestiame.

Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
Una grande veduta

Giunti sulla sommità il panorama è imponente: davanti ai nostri occhi appare la spiaggia di Cofete, uno degli ultimi litorali rimasti incontaminati. Le avverse condizioni del mare che impediscono la balneazione sono uno dei motivi che hanno preservato questa zona selvaggia dall'urbanizzazione turistica. Spicca solo sulla nostra destra la casa Winter, appartenuta a un tedesco che a metà del XX secolo sfruttò la penisola di Jandía.

Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
Dall'altra parte un paese

La località di Cofete non è niente di più di un agglomerato di case basse, dove appena persistono i resti delle prime abitazioni che risalgono al XIX secolo. Quello che colpisce di più sono i forni di calce all'inizio della frazione, con una scultura moderna che rende omaggio al pastore e al suo cane fedele, il bardino o pastore majorero (razza autoctona).

Imagen
Subtítulo
Gran Valle, Fuerteventura
Título
Il cimitero marino

Questo cimitero situato proprio sull'arenile è un luogo dal fascino singolare, dove l'oblio dei defunti è circondato per sempre dalla sabbia della spiaggia. Questo piccolo camposanto nacque a causa della lontananza di Cofete da altre zone abitate nel periodo di maggior splendore, a metà del XIX secolo. Oggi è il punto finale dell'itinerario, su questa spiaggia dove le onde quasi ne lambiscono i muri che lo cingono.

Sustainability
Sostenibilidad
- Non lasciare rifiuti di alcun genere nell'ambiente, compresi i mozziconi di sigaretta. Gli avanzi di cibo contribuiscono alla proliferazione di roditori e gatti selvatici che rappresentano una grave minaccia per la fauna.
- Rispetta gli animali, non disturbarli e non dar loro da mangiare. Se vedi un esemplare ferito, puoi telefonare al numero di emergenza 112. Non strappare fiori o piante.
- Non raccogliere, né portare via pietre o qualsiasi altro elemento dal mezzo naturale. Non modificare quest’ultimo neanche impilandole per realizzare le tristemente famose "torri".
- Non attraversare spazi non consentiti e rispettare la segnaletica dei sentieri. Uscire dai percorsi autorizzati provoca danni all'ambiente e può essere pericoloso anche per te e per chi ti accompagna.
- È più sicuro tenere il tuo animale domestico al guinzaglio.
- Cerca di non disturbare la tranquillità dell'ambiente con rumori eccessivi (musica alta, urla...).
4
10
13
262
10045