NOTIZIE DI ULTIM’ORA |

Coronavirus (Covid-19)

Isolotto di Lobos

Trekking tra coni vulcanici a nord di Fuerteventura
Il sentiero di Lobos, una delle zone meglio conservate di tutte le isole Canarie, con appena cinque chilometri quadrati di estensione, offre la possibilità di ammirare una gran varietà di attrazioni: dalle saline fino alle formazioni di piccoli coni vulcanici chiamati fornellini. La rotta che percorre l’isolotto è un sentiero circolare che porta dal molo fino al faro di Martiño. La camminata di ritorno si fa attraverso il Puertito, antico insediamento temporaneo per i pescatori isolani, anche di molluschi, attivi nella zona.
Saline storiche tra i ricordi della foca monaca
Il sentiero sull’isolotto di Lobos, dove è possibile arrivare solo via mare dal porto di Corralejo, nel nord di Fuerteventura, tocca nei suoi sette chilometri elementi interessanti come le saline di Marrajo e il faro di Martiño, che nel 1865 segnò la prima presenza umana stabile su questo territorio. Si trovano ancora gli antichi forni, i lavatoi, i pollai, le cisterne di raccolta d’acqua in un interessante patrimonio d’insieme ancor più valorizzato dalle riproduzioni delle foche monache, omaggio alla colonia ormai estinta di quest’animale, da cui ha preso il nome l’isolotto.
Length
7,4 km
Localidad
La Oliva
Downloadable files selection
Archivos
Imagen Archivo
Título Fichero
Islote de lobos
pdf

TENERIFE

TENERIFE

GRAN CANARIA

GRAN CANARIA

FUERTEVENTURA

FUERTEVENTURA

LANZAROTE

LANZAROTE

LA GRACIOSA

LA GRACIOSA

LA GOMERA

LA GOMERA

LA PALMA

LA PALMA

EL HIERRO

EL HIERRO
No te lo puedes perder
Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Il molo

Questo è il punto di accesso via mare all'isolotto di Lobos, una punta di pietra lunga sessanta metri sull'estremità meridionale da dove parte il nostro sentiero. È anche la via d'accesso principale al parco, perché qui attraccano le imbarcazioni che trasportano i visitatori da Corralejo.

Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Playa de la Concha

Riceve il nome di "spiaggia della conchiglia" per la sua forma: si tratta infatti di un'insenatura di piccole dimensioni coperta di sabbia ai piedi della Caldera, il rilievo principale di Lobos. In questo spazio, idoneo per la balneazione, c'è un piccolo parco tematico dedicato alla foca monaca, in spagnolo "lobo marino", da cui il nome di questo isolotto.

Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Saline di Marrajo

Il sentiero permette di fare una deviazione per visitare le saline di Marrajo, alla fine della spiaggia della Caleta. Si tratta di saline nuove, con la particolarità di non disporre di costruzioni annesse, ma solo di vasche di evaporazione e cristallizzazione, come pure di un pozzo. Sono ben conservate e conferiscono a questo angolo dell'isola un fascino tutto particolare.

Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Saladar

Proprio prima di salire verso il faro c'è una grande salina composta da piccole lagune inondate periodicamente. La vegetazione in grado di resistere all'acqua salmastra è particolarmente interessante, con presenza di endemismi come la sempreverde di Lobos, esclusiva dell'isolotto. Inoltre è un luogo privilegiato per l'osservazione degli uccelli, soprattutto limicoli.

Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Faro de Martiño

Il faro di Martiño è la costruzione principale dell'isola e risale alla seconda metà del XIX secolo. Svolge una funzione importante per la sicurezza della navigazione nello Stretto della Bocayna, tra le isole di Lanzarote e Fuerteventura, insieme al faro di Pechiguera sulla punta sud di Lanzarote e quello di fronte del Cotillo, sull'estremità settentrionale di Fuerteventura.

Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Pianura dei Labrantes

In questa zona sorgevano case di pietra a secco le cui rovine sono ancora visibili, abitate dai lavoratori portoghesi che costruirono il faro di Martiño. Le strade che oggi attraversano l'isola furono costruite in concomitanza con quest'opera, anche se ci vollero ben cinque anni per completarle per motivi diversi, non ultime le difficoltà di approvvigionamento.

Imagen
Subtítulo
Isolotto di Lobos, Fuerteventura
Título
Jable de la Cocina

Questa spianata sabbiosa è un luogo di notevole bellezza. Lo costeggiamo nel nostro percorso verso il Puertito. Le sabbie conferiscono una pallida tonalità bianco-dorata al paesaggio, tra tumuli e nicchie, con la vegetazione tipica di questa zona litoranea.

Sostenibilità
Sostenibilidad
- Non lasciare rifiuti di alcun genere nell'ambiente, compresi i mozziconi di sigaretta. Gli avanzi di cibo contribuiscono alla proliferazione di roditori e gatti selvatici che rappresentano una grave minaccia per la fauna.
- Rispetta gli animali, non disturbarli e non dar loro da mangiare. Se vedi un esemplare ferito, puoi telefonare al numero di emergenza 112. Non strappare fiori o piante.
- Non raccogliere, né portare via pietre o qualsiasi altro elemento dal mezzo naturale. Non modificare quest’ultimo neanche impilandole per realizzare le tristemente famose "torri".
- Non attraversare spazi non consentiti e rispettare la segnaletica dei sentieri. Uscire dai percorsi autorizzati provoca danni all'ambiente e può essere pericoloso anche per te e per chi ti accompagna.
- È più sicuro tenere il tuo animale domestico al guinzaglio.
- Cerca di non disturbare la tranquillità dell'ambiente con rumori eccessivi (musica alta, urla...).
4
10
13
262
10045