NOTIZIE DI ULTIM’ORA |

Coronavirus (Covid-19)

Los Ajaches

Una lunga escursione sulle orme geologiche di Lanzarote
Situata nella regione sudorientale di Lanzarote, Los Ajaches è una grande formazione vulcanica che occupa tutto il sud dell’isola, con un massiccio nella zona sottovento e pianure sassose sopravento. Questa zona d’importante patrimonio archeologico, nella quale troviamo grotte, incisioni e tracce degli antichi pastori, si trova nel comune di Yaiza. È l’area più antica dell’isola, che continua a essere sottoposta a un’intensa modificazione a causa dell’erosione che negli ultimi dieci milioni di anni ha tagliato le gole che attraversano questa via naturale.
Tabaibas e arbusti in un sentiero arido
Con un tragitto di sei chilometri di notevole dislivello, cosa che lo rende ancora più difficile, il percorso di Los Ajaches inizia nel villaggio di Femés e si snoda su sentiero, pista, passeggiata pedonale e strada. L’ambiente naturale circostante offre la possibilità di conoscere una vegetazione composta da arbusti che vivono in terreni aridi, con presenza di piante di tabaibas nelle zone più protette dal sole. La popolazione animale include uccelli steppici e rapaci, oltre a quelli marini sulle scogliere della costa. Non dimenticarti di calzare scarpe adeguate così come di portare cibo e bevande.
Length
5,8 km
Public transport
Localidad
Yaiza
Downloadable files selection
Archivos
Imagen Archivo
Título Fichero
Los Ajaches
pdf

TENERIFE

TENERIFE

GRAN CANARIA

GRAN CANARIA

FUERTEVENTURA

FUERTEVENTURA

LANZAROTE

LANZAROTE

LA GRACIOSA

LA GRACIOSA

LA GOMERA

LA GOMERA

LA PALMA

LA PALMA

EL HIERRO

EL HIERRO
No te lo puedes perder
Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Femés

Cominciamo il nostro percorso dal paese di Femés, situato sulla testata della valle che porta lo stesso nome. Questa posizione risponde a due esigenze: dalla torre di vedetta di Femés che si affaccia sulla pianura e sulla costa era possibile controllare l'arrivo dei pirati mori, mentre nell'area sottostante le case si sono sviluppate coltivazioni speciali in cui la terra è ricoperta di picón e lapilli vulcanici per trattenere l'umidità e favorire la crescita delle piante.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Belvedere del Barranco de la Higuera

Sulla degollada sopra Femes gli allevamenti di capre indicano che ci stiamo avventurando in un territorio dedito alla pastorizia. Ai nostri piedi si estende il Barranco de la Higuera, la cui forma a U con un alveo pianeggiante e pendii dolci mostra la forte erosione a cui è stato sottoposto, specialmente in epoche passate quando l'isola era soggetta a un regime più piovoso che ha favorito la comparsa di questa forma erosiva.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Degollada Pico Redondo

Attraversiamo l'area compresa tra i due principali rilievi di Los Ajaches, Pico Redondo e Pico de la Aceituna. Questo massiccio ha una storia di 15 milioni di anni e da qui percorreremo uno spazio in cui non si sono verificate attività vulcaniche recenti e in cui il principale agente modellante del paesaggio è l'erosione. Per questo motivo il territorio è caratterizzato da morbide colline ed è più dolce rispetto al resto dell'isola.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Degollada del portugués

Questo è il punto in cui lasciamo il panorama della grande pianura di Rubicón, con il vulcano Colorado situato nell'estremo sud-ovest dell'isola. Il percorso inizia lungo gli antichi torrenti. Il primo è quello della casita, in cui possiamo osservare i resti dei fossati lungo l'alveo che sfruttavano l'erosione delle acque per praticare l'agricoltura. Il fossato è un sistema che consiste nel delimitare con muri di terra gli appezzamenti collocati su delle leggere pendenze che vengono allagati, dopo le piogge, dalle acque dell'alveo in modo da permettere la coltivazione utilizzando il sistema dell'irrigazione.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Barranco de Juan Perdomo

Questo torrente è uno dei più importanti del massiccio, con un alveo ampio e sviluppato. L'elemento più interessante è la presenza sul terreno sabbioso dell'alveo di una curiosa specie vegetale, simile a un piccolo melone, che è un endemismo delle Canarie.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Playa levantada

Questo torrente è caratterizzato dalla presenza di cumuli per lo sfruttamento minerario, che veniva realizzato da un giacimento paleontologico, e da una spiaggia con dune fossilizzate che si stagliano lungo il percorso. Si distingue per il colore giallo chiaro e la presenza di un nutrito numero di blocchi scolpiti situati nelle vicinanze del percorso. Questo tipo di spiagge sopraelevate possono avere due origini, o meglio essere soggette a due tipi di modifiche: quelle che si producono a livello del mare o quelle legate ai movimenti tettonici. Questo giacimento si trova a circa 50 metri di altezza rispetto all'attuale livello del mare.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Torreta – Pianure di Rubicón

Ci troviamo in una zona con resti archeologici superficiali attribuiti alle popolazioni aborigene di Lanzarote, i majo. All'interno dei cumuli di pietre che indicano la zona maggiormente abitata sono stati rinvenuti resti di manufatti in pietra, ceramica e ossa, senza dimenticare i fossili di fauna marina provenienti, probabilmente, dalle attività di pesca lungo la costa.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Spiagge di Papagayo

Il complesso di cale e spiagge di sabbia bianca di origine organica è uno degli ambienti costieri più suggestivi dell'isola: approfittarne per fare un bagno dopo la camminata e prima di concludere il percorso è un'idea irresistibile. Sulla spiaggia sono presenti bar in cui potrete rilassarvi e ristorarvi. Queste piccole spiagge, che fanno parte di uno spazio protetto, sono rimaste incontaminate e costituiscono un ambiente marino incantevole, dove è possibile ammirare la vegetazione tipica della costa e godere di un paesaggio naturale.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Rubicón

Questo piccolo torrente custodisce una zona archeologica di incredibile valore: i resti appartenenti alla prima città europea delle Canarie. Spiccano i pozzi utilizzati, nel XIV secolo, dai normanni che diedero inizio al processo di conquista delle Canarie, culminato quasi un secolo più tardi. In questa zona si trova, quindi, il primo insediamento europeo, quello di San Marcial del Rubicón. Nella cala è situato un altro elemento di interesse storico: si tratta del forno di calce che veniva alimentato dalla pianure costiere situate dietro la spiaggia.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Castillo de las coloradas

Questo piccolo baluardo militare, conosciuto con il nome di Castillo de Las Coloradas o del Águila, risale al XVIII secolo. Fu costruito nel 1741 per difendere la parte meridionale dell'isola dagli attacchi dei pirati mori che assaltavano periodicamente Lanzarote giungendo dalla vicina costa africana. Nel 1769 venne riedificato a causa dei danni riportati dopo un'incursione dei pirati. Da allora conserva il suo aspetto troncoconico con accesso da un ponte levatoio.

Imagen
Subtítulo
Los Ajaches, Lanzarote
Título
Playa Blanca

Il sentiero termina nel nucleo costiero di Playa Blanca, che negli ultimi anni del XX secolo si è trasformato da piccolo e suggestivo paesino di pescatori a una delle principali zone turistiche di Lanzarote. Nonostante questo, le vie centrali del paese e la spiaggia sembrano voler salvaguardare l'atmosfera che caratterizzava l'isola prima dello sviluppo turistico.

Sostenibilità
Sostenibilidad
- Non lasciare rifiuti di alcun genere nell'ambiente, compresi i mozziconi di sigaretta. Gli avanzi di cibo contribuiscono alla proliferazione di roditori e gatti selvatici che rappresentano una grave minaccia per la fauna.
- Rispetta gli animali, non disturbarli e non dar loro da mangiare. Se vedi un esemplare ferito, puoi telefonare al numero di emergenza 112. Non strappare fiori o piante.
- Non raccogliere, né portare via pietre o qualsiasi altro elemento dal mezzo naturale. Non modificare quest’ultimo neanche impilandole per realizzare le tristemente famose "torri".
- Non attraversare spazi non consentiti e rispettare la segnaletica dei sentieri. Uscire dai percorsi autorizzati provoca danni all'ambiente e può essere pericoloso anche per te e per chi ti accompagna.
- È più sicuro tenere il tuo animale domestico al guinzaglio.
- Cerca di non disturbare la tranquillità dell'ambiente con rumori eccessivi (musica alta, urla...).
3
10
13
262
10045