NOTIZIE DI ULTIM’ORA |

Coronavirus (Covid-19)

Parchi Nazionali alle Isole Canarie

Un tesoro naturale protetto

Addentrandoci nelle isole e lasciandoci alle spalle le spiagge paradisiache, l'arcipelago delle Canarie offre una ricca e sorprendente varietà di spazi naturali. Boschi millenari, vulcani spettacolari, dune incredibili... La natura delle Isole Canarie è un vero e proprio tesoro e, come tale, è particolarmente protetta.

Contenido

Le Isole Canarie hanno uno degli ecosistemi più preziosi al mondo, motivo per cui il 40% dell'arcipelago è classificato come spazio naturale protetto. Parte di questo territorio corrisponde ai suoi quattro fantastici parchi nazionali. Non a caso, le Isole Canarie sono la regione della Spagna con il maggior numero di parchi nazionali.
 
Al di là del loro alto valore naturalistico, i parchi nazionali delle Isole Canarie costituiscono uno straordinario patrimonio che è il prodotto del carattere vulcanico dell'arcipelago.

 

Contenido

Parco Nazionale del Teide

L'isola di Tenerife ospita il parco nazionale più visitato della Spagna e uno dei più visitati al mondo: il Parco Nazionale del Teide. Terzo vulcano più alto del pianeta e punto più alto della geografia spagnola, è una meta ideale per gli amanti della natura e dei paesaggi. Raggiungibile a piedi, attraverso un itinerario di sei ore per degli splendidi sentieri, o con una comoda teleferica che copre il tragitto in soli otto minuti ed offre panorami suggestivi di tutta l’isola. Nelle giornate molto limpide e serene si possono addirittura avvistare quelle più vicine: La Palma, La Gomera e Gran Canaria.

Dichiarato Patrimonio Mondiale dall'Unesco nel 2007, il parco ospita numerose specie endemiche di flora e fauna delle Canarie, nonché importanti siti archeologici dei primi abitanti delle Canarie, i Guanci.
 

 

Contenido

Parco Nazionale del Timanfaya

Sulle suggestive terre rosse e nere dell'isola di Lanzarote, dichiarata Riserva della Biosfera dall'UNESCO nel 1993, sorge il Parco Nazionale del Timanfaya. Di origine vulcanica, nei suoi oltre 5.000 ettari si trovano più di 25 vulcani di insolita bellezza visitabili a piedi, in autobus o a dorso di cammello, in una piacevole passeggiata che dura poco più di 25 minuti. Poiché vi è ancora attività vulcanica, in alcuni punti della sua superficie -molto popolari tra i turisti- è possibile sentire il calore sprigionato dalle rocce e sabbie colorate.

È un territorio praticamente vergine, quasi senza intervento umano, in cui si scoprono paesaggi incredibili che sembrano di un altro pianeta. Trovarsi sulle Montagne del Fuoco di Lanzarote è quasi come mettere piede su Marte. Veri e propri paesaggi di fantascienza che sono apparsi in numerosi film, come ‘Moby Dick’, di Ron Howard.

 

Contenido

Parco Nazionale di Garajonay

Il grande tesoro naturale dell'isola di La Gomera è questo parco nazionale, che prende il nome dalla romantica leggenda aborigena di Gara e Jonay, i Romeo e Giulietta delle Canarie, che si lanciarono dalla cima della montagna per amore. In questo frondoso e umido bosco di laurisilva, uno dei pochi esistenti al mondo, abbondano muschio e felce, che crescono spontaneamente tra la nebbiolina. Un luogo magico con una rete di sentieri molto accessibili che si fanno strada tra imponenti alberi millenari.

Patrimonio Mondiale dell'UNESCO dal 1986 e Riserva della Biosfera insieme al resto dell'isola di La Gomera, il parco ha una superficie di quasi 4.000 ettari, al cui interno si trovano l'area ricreativa Laguna Grande o il popolare centro visitatori Juego de Bolas.
 

 

Contenido

Parco Nazionale della Caldera de Taburiente

Il cuore di La Palma è un cuore verde. Il centro dell'isola è un'impressionante fenditura di circa otto chilometri di diametro e fino a un chilometro e mezzo di profondità. Una struttura unica che dà il nome alla Caldera de Taburiente. Di origine vulcanica, le sue profonde gole e il frondoso bosco di pino delle Canarie sono circondati da spettacolari cascate e cascatelle.

All'interno, oltre al pino delle Canarie, sono presenti cisto, pineta cisto ed erica. Sulla cresta della collina rocciosa che circonda la caldera si trova l'osservatorio astrofisico del Roque de los Muchachos. L'isola, designata nella sua interezza Riserva Mondiale della Biosfera nel 2002, è uno dei tre luoghi migliori al mondo per osservare le stelle.